Pakistan, bloccata kamikaze di 9 anni. Drogata per compiere una strage

Da Repibblica.it/esteri (http://www.repubblica.it/esteri/2011/06/20/news/

Ho sentito questa notizia oggi al TG3 delle 14,20: anche se questa azione, non ha provocato una strage, mi ha tremendamente sconvolto.
È davvero raccapricciante questa strategia: drogare la bimba di nove anni, metterle indosso un giubbotto esplosivo e imporle di spingere un certo bottone, non appena fosse arrivata al posto di blocco di Islam Dara.

Riporto l’articolo

Suhana Ali è stata fermata a, nel nordovest del Pakistan: indossava un giubbotto esplosivo. La piccola ha raccontato di essere stata sequestrata da 4 persone e poi drogata: “Mi avevano ordinato di premere il bottone davanti al posto di controllo.

Islamabad. Cratere formato da una bomba


ISLAMABAD – Le forze di sicurezza pachistane hanno bloccato nel nordovest del Paese una bambina kamikaze di nove anni che stava per realizzare un attentato. La bimba, di nome Suhana Ali, è stata bloccata non lontano da un posto di controllo a Islam Dara, nel distretto di Lower Dir della provincia di Khyber Pashtunkhwa (Pakistan nordoccidentale), quando un agente ha notato sul suo corpo un innaturale rigonfiamento.

L’ESPLOSIVO. Sottoposta a controllo, gli agenti hanno scoperto che la ragazzina indossava un giubbotto esplosivo pronto per essere attivato. Fonti della polizia hanno spiegato che la bimba viene dall’area di Hashtnagri, vicino a Peshawar, ed è stata sequestrata da quattro persone, uomini e donne. Suo padre è disabile, la madre è una sarta: entrambi sono poveri.

I SEDATIVI. Durante l’interrogatorio, la bimba ha raccontato che i suoi rapitori le hanno somministrato sedativi: “Mi hanno ordinato di premere il bottone quando fossi passata davanti al posto di controllo, ma la polizia mi ha fermato prima che ci arrivassi”.

Come afferma, tra l’altro Nicola de Mola, de Il Quotidiano Italiano, i fondamentalisti islamici in nome della guerra santa, hanno ultimamente adottato questa terrificante strategia: l’utilizzo di bambini kamikaze, di entrambi i sessi, per attaccare esponenti del governo di Islamabad o obiettivi dei Paesi impegnati nelle operazioni di pace

—————–

Quelli delle guerre di religione sono sempre stati orrendi capitoli della storia….

(…)Quando un devoto atrabiliare
Nutrito di superstizione
Ha con questa orrenda chimera
Corrotto la sua religione,
Eccolo stupido e feroce;
Il fiel cola dalla sua bocca,
Il Fanatismo arma il suo braccio;
E, nella sua pietà profonda,
Rabbioso immolerebbe il mondo
Al suo Dio, che egli non conosce.
Da: “Sur le fanatisme di Voltaire”

2 Risposte to “Pakistan, bloccata kamikaze di 9 anni. Drogata per compiere una strage”

  1. alberto pignero Says:

    Purtroppo non è la prima volta che gli estremisti islamici utilizzano bambini in azioni di terrorismo e di guerra. E non sono purtroppo i soli…Basta pensare ai bambini soldato del Congo, dei nazisti dell’ultima ora . Quando purtroppo in un’ideologia o religione vi è il disprezzo dell’uomo come singolo non c’è da meravigliarsi che vi sia il disprezzo verso l’infanzia in quanto il bambino viene ritenuto un uomo incompleto. Che tristezza!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: