“Un popolo che non urla, non insulta….”

Ampia vittoria di Bersani alle primarie di ieri: non voglio entrare nel merito, spero solo che attraverso la sincera collaborazione di Franceschini, Marino e di tanti altri e sulla base esaltante di 3 milioni di partecipanti al voto, questa sinistra possa tornare ad entusiasmare come un tempo.
Una frase che mi ha colpito in positivo, è stata scritta sul blog del Partito Democratico: “Si è messo in fila ai gazebo un popolo che non urla, non insulta….”
Ho fatto mio tale pensiero. Non sopporto più questa politica fatta di risse, di bugie, di episodi squallidi che il Parlamento ha propinato a noi che guardavamo sgomenti; di insulti al Presidente della Repubblica e di accuse alla sua alta carica, di un continuo negare che Egli svolga la funzione da vero “super partes”. Per non parlare delle indegne accuse alla Consulta e a tutti i Magistrati.
Purtroppo di fronte a tutto questo la sinistra fin ora non è riuscita a ribaltare la situazione e a far sentire la sua voce, una voce non urlata ma seria e professionale.
Mi è piaciuta la prima affermazione di Bersani: “(…) Sarà un partito senza padroni, non di un uomo solo, ma un collettivo di protagonisti. E sarà un partito dell’alternativa”
Spero infine che il segnale dato dal popolo della sinistra, quello di cui sopra, in fila ai gazebo, possa divenire una grande spinta ad organizzare un’opposizione costruttiva che possa determinare un aumento esponenziale di voti che porti il centrosinistra a vincere le elezioni (che siano anticipate o no) e governare “senza se e senza ma” questa Italia sfiduciata che è costretta ad ascoltare gossip invece di trovare una forza adatta ad affrontare la gravissima crisi economica e tutti gli altri grandi mali che affliggono il Paese.
Due note positive per concludere il mio scritto: Debora Serracchiani è la nuova segretaria del Pd in Friuli Venezia Giulia: sento che la giovane avvocatessa di Udine non è solo una speranza ma una vera risorsa per la sinistra.
Poi parafrasando quanto ha scritto oggi Curzio Maltese, dico anche io con forza: “Quella di ieri è stata una bella giornata per la democrazia!”

primarie PD 2009 in fila

2 Risposte to ““Un popolo che non urla, non insulta….””

  1. Renata Merolla Says:

    Auguro a tutti quelli che credono fermamente alla sincerita’ dei politici (ovverossia ai bramosi del potere) che le loro speranze possano diventare reali certezze.

    • Gabriella Raffaele Says:

      Cara Renata, sai bene che siamo tutti coscienti di quanto accade nella vita politica, io spero solo che il messaggio che hanno mandato 3 milioni di persone (in fila per le primarie), possa spingere ad una organizzazione almeno un po’ più sana…
      Con affetto
      Gabriella:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: