L’handicap è ancora un tabù?

Molti anni fa le persone disabili venivano tenute chiuse in casa perché i familiari si “vergognavano” di presentarle in pubblico.
Oggi che per fortuna, si vedono per strada tante persone in carrozzella, si potrebbe pensare che l’infame tabù sia superato.
Purtroppo non è così: molte famiglie che non hanno esperienze del genere, vogliono ignorare il problema e ovviamente evitano parlarne ai figli.
Per questo troviamo tante automobili parcheggiate davanti allo scivolo delle carrozzelle, per questo avvengono ancora episodi veramente ignobili.
Ieri, leggendo il quotidiano La Repubblica ho trovato, alla pagina 23, un articolo pubblicato a grandi caratteri, sul dramma di Camerun, il politico conservatore inglese che ha perso il figlio disabile di 6 anni. L’ evento tragico ha però messo in evidenza l’amore dei genitori e dei fratelli per questo bambino considerato la gioia della famiglia.
Al centro della pagina dello stesso quotidiano c’è anche un minuscolo trafiletto, troppo piccolo per la notizia che riporta: “I genitori protestano perché la BBC trasmette un programma per bambini condotto da Cerrie Burnell, 29 anni, carina, dolce e simpatica proprio un “viso” adatto a un programma per i più piccoli.
La ragazza ha un handicap, manca dell’avambraccio e della mano destra, cosa che a lei non dà alcun problema, tanto che si è sempre rifiutata di indossare una protesi.
Eppure alcuni genitori hanno inviato alla BBC lettere di protesta: la Cerri faceva “turbare” i loro bambini!
Preferisco non dilungarmi oltre su tali atteggiamenti, tranne che aggiungere con grande forza, che l’handicap non può e non deve essere un tabù e che non è mai troppo presto per parlarne ai figli e far capire loro che la disabilità è un condizione e non una condanna!

Cernie Burnell con il suo collega di trasmissione

Cernie Burnell con il suo collega di trasmissione

2 Risposte to “L’handicap è ancora un tabù?”

  1. alberto pignero Says:

    Perchè non partire dal presupposto che non esiste l’uomo perfetto ? Ogni essere umano ha un suo handicap, che non è solo fisico o psichico, ma culturale, censuale, relazionale….Mi sono posto il problema leggendo le opere del grande astrofisico Haugkins: lui avrà un grande handicap fisico ma io rispetto a lui ho un gravissimo handicap culturale. Ed è molto difficile fare una scala di gravità. Tutto ciò mi fa pensare a una piccola parabola che si racconta negli ambienti cattolici. Una donna afflitta da tanti problemi entra in una chiesa e si lamenta con il Signore del peso della croce che deve sopportare; alloora il Signore fa apparire i vari fedeli presenti nella chiesa ognuno con la propria croce dalle dimensioni più varie e offre alla donna di scegliere e prendere la croce che più le aggrada. La donna, non se lo fa ripetere duevolte: abbandona la sua croce e cerc a di prendere la croce più piccola ma…….questa è pesantissima e la donna stramazza sotto il suo peso. Ecco l’handicap può essere una croce ma il suo peso non è insito nella sua apparente grandezza piuttosto è il soggetto che ne sopporta il peso a decretare la sua pesantezza. Ma molto spesso a questa croce si appoggiano come pesi supplementari le azioni di altri uomini che sopratutto per egoismo, cercano di non vedere le necessità altrui.

  2. gabriellaraffaele Says:

    Grazie, Alberto!
    È una bella lezione di vita! Io del resto ti rispondo in una breve pausa tra il ricovero precedente e quello di lunedì: tutto questo a causa di uno dei miei “presunti” handicap, quello del mio cuore…..
    Ma per me quello che dici è assodato come per tante altre persone intelligenti e sensibili; il problema sono coloro che si ritengono perfetti (e non lo sono!!!!) e disprezzano coloro che ritengono “figli di un dio minore” (ma non hanno visto il bellissimo film!!)
    Un saluto
    Gabriella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: